"In dote" di Vivian Lamarque

Pubblicato il da elisabetta.rotondi

In dote Le porto                                                                                         vivian lamarque

foglioline di salvia 

e di rosmarino

più mille poesie circa

più quello stralunato ritrattino

tutto qui?

no anche un fiore con dentro

un'ape in velo da sposa

più una goccia di miele 

più una spina di rosa

tutto qui?

no anche il resto del mondo

più un cielo gentile

più i colori che vuole

più il doppio della metà

di tutto il mio cuore.

 

(in Poesie 1972-2002, Mondadori)

 

Vivian Lamarque (1946) è una delle più importanti poetesse italiane viventi. 

La sua poesia deriva, non in maniera spontanea, ma come risultato di un preciso lavoro sulla metrica, dalle proprie esperienze di vita, sfera affettiva e sofferenze.

La poesia "In dote" appartiene alla raccolta Poesie dando del Lei, che è stata pubblicata nel 1989. Si tratta di una collezione di scritti in cui la scrittrice si rivolge, usando la formalità e il rispetto del Lei, ma con distacco e molta ironia, allo psicologo che la segue e di cui è profondamente innamorata.

Particolarissima è la scelta di non usare punteggiatura alcuna, né le lettere maiuscole, spesso utili al lettore per districarsi meglio tra la sintassi di un testo poetico. A rendere fluida la lettura è comunque la ripetizione di alcune espressioni, che conferiscono un piacevole ritmo al discorso.

 

Con tag Poesia

Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post